Home

La celebrazione dei papà ultrasessantenni al TG5

Alcuni mesi fa abbiamo parlato del TG1 per l'attitudine patriarcale nel trattare l'argomento "papà separati". Il TG1 lanciò, infatti, l'SOS mariti per i papà separati, ma non per le mamme separate, assenti nel corso della trasmissione e non intervistate.

Questa volta parliamo del TG5 che, nel corso del telegiornale delle 20.00 del 25/09/2010 (attualmente visibile nel sito ufficiale del TG5), ha trasmesso un servizio celebrativo dei papà ultra-sessantenni, anche in questo caso, secondo me, con attitudine chiaramente patriarcale.

Preciso che non ho niente contro i papà ultra sessantenti, si tratta di scelte personali che riguardano i singoli individui, ma non posso fare a meno di notare una diversità nel trattamento mediatico delle scelte personali a seconda che siano femminili, o maschili.

Tutta la presentazione del TG5 è stata protesa a caratterizzare la paternità in anzianità come un fenomeno virtuoso-miracoloso, una volta insolito, ma adesso più frequente. Sono stati citati i casi di Charlie Chaplin, papà a 80 anni, e casi più recenti, personaggi famosi, e intanto andavano in onda, alternate alle interviste, immagini di un uomo incanutito, ma giovanile, mentre gioca con una bambina.

Ma, cerchiamo di fare un'analisi critica e vediamo perchè il servizio si può aggettivare come maschilista/patriarcale:

  • Nel servizio del TG5 si fa una citazione di patriarcato modificandone addirittura il senso: la giornalista paragona le paternità degli ultra sessantenni all'evento biblico miracoloso della paternità del patriarca Abramo, "padre a oltre 100 anni", esclama la giornalista. Nella fretta di esaltare le paternità in tarda età, la giornalista omette però un dettaglio importante della sua citazione biblica, infatti, ciò che rende miracolosa, nel racconto della bibbia, la paternità di Abramo, non è tanto la sua età avanzata, quanto, soprattutto, la sterilità e l'età avanzata di Sara, sua moglie, che diventa madre all'età di 90 anni partorendo un figlio.
  • Nessuna riflessione sulle conseguenze per i figli: nessun parallelo sull'età del figlio e quella del padre, come di solito avviene per le donne che hanno figli in età avanzata. Ad esempio, per le madri in età avanzata è tipico sentire il commento: "Caspita, mamma a x anni... Quando il figlio avrà 20 anni, lei ne avrà x+20! e poi?"). Il servizio del tg5 sembra un edulcorato spot promozionale con, addirittura, esaltazione delle proprietà medicamentose e ringiovanenti della paternità in età avanzata, supportate anche dall'intervista ad uno psicologo che ha spiegato, con qualche sorriso, gli effetti positivi della partenità in anzianità: un fenomeno di "sano narcisismo", secondo lo psicologo, con effetto "vitaminico" sul papà. Non si è parlato dei figli come soggetti, ma solo per il loro effetto ringiovanente sul padre.
  • Non si è fatta nessuna menzione delle donne, deprivate di soggettività, ma viste solo come comparse, e, soprattutto, non si è parlato della necessità che l'uomo sessantenne ha per diventare padre: avere per compagna una donna giovane in età fertile. La giornalista ha dimenticato un dettaglio importante: non c'è molto di virtuoso nel diventare padre a sessantanni, è sufficiente innamorarsi di una donna molto più giovane, averci 1 o più rapporti sessuali, eventualmente il viagra può essere di aiuto, sarà poi la donna che per nove mesi affronterà la gravidanza e partorirà.

In sintesi: i figli avuti in età avanzata sono, per l'uomo, un medicamento, elisir di giovinezza con effetto vitaminico.

Quindi, coraggio, maschi sessantenni, seduti sul divano davanti alla tv, cercate una partner giovane e fertile, e procreate, ne avrete in cambio vitalità ed elisir vitaminico ringiovanente.

Chissà cosa avranno pensato gli ultrasessantenni medi, maschi e femmine, alla visione di questo spot?

0
 
 


Commenti

scrivi commento
Ritratto di enrico657
 #

Re: La celebrazione dei papà ultrasessantenni al TG5

scusate ma quando parlavano del miracolo "gianna nannini" andava tutto bene? Scusate ma perchè vi da tanto fastidio quando si parla di un problema come dei padri separati, situazione nella quale gli uomini vengono sistematicamente discriminati? TG patriarcale? ma smettiamola con sta storia del patriarcato, cresciamo un pò su...

 
Ritratto di vnd
 #

Re: La celebrazione dei papà ultrasessantenni al TG5

Crescere?

Per carità! Queste sono cresciute guardando alla TV i documentari sui cortei fatti dalle loro nonne...

Quelle pazze che sventolavano reggiseni e senza le quali il mondo sarebbe stato lo stesso.

Avremmo avuto il divorzio, l'aborto, così come è stato loro regalato il voto pur senza l'obbligo del servizio di leva.

Queste hanno letto libri scritti da rosicone invasate, piene di risentimento antimaschile perché lesbiche e/o brutte.

Per loro l'uomo, anzi, il maschio è un  nemico.

Sono nullafacenti a prescindere. lavare i pietti è considerato umiliante.

Sono inutili.

Alla meglio hanno frequentato ambienti ovattati. Incontrando altre femministe. Dandosi ragione a vicenda e senza mai affrontare un interlocutore.

In questo modo, si sono inventate storie su fabbriche incendiate, tesi assurde sulla mortalità per violenza superiore a quella per tumore, hanno inventato anche la violenza domestica, quella maschile contro le donne e il patriarcato.

Passerà...

Sono le ultime...

Le guardo con curiosità.

Come le scimmie allo zoo.

Ma queste sono in estinzione.

Mi fanno solo tristezza ma so che il mondo sarà migliore senza di loro.

 

 

 
Ritratto di Ariaora
 #

Re: lavare i piatti

VND ha scritto:

lavare i pietti è considerato umiliante.

Lavare i piatti non è umiliante in sé, è semplicemente noioso, soprattutto quando si hanno cose più interessanti da fare.

L'umiliazione è dover lavare i piatti di altre persone che si sentono esonerate da questo compito noioso perché sono di sesso maschile!

Per quanto mi riguarda, ho sviluppato questo pensiero sul lavare i piatti, lavare i panni, stirare, in autonomia, senza leggere trattati femministi, né frequentare ambienti femministi! Diciamo che fare la cameriera/serva - togliendo tempo da dedicare ad altre attività - per obbligo imposto - oltretutto non retribuita - è umiliante; non è necessario frequentare ambienti femministi per arrivarci, è sufficiente scrollarsi di dosso il lavaggio del cervello dei sistemi maschilisti.

 
Ritratto di vnd
 #

Re: lavare i piatti

Senti... ho vissuto tanti anni da solo e, poche palle, a lavare i piatti non ci va niente. Chi si lamenta è soltanto perché non ha voglia di lavorare.

Smettetela di frignare per niente!

Se avessi voluto continuare a sparecchiare e a mettere i piatti in lavastoviglie avrei continuato a vivere da solo.

Adesso che ho una compagna, ci si divide equamente i compiti.

Lei fa i lavori da donna, ed io quelli da uomo.

Altrimenti, se non si ha voglia di far niente, si sta ognuno a casina sua e non si rompono le palle.

 

 

 

 
Ritratto di Ariaora
 #

Re: lavare i piatti

Smettetela di frignare per niente!

E chi frigna??? sei tu VND che frigni continuamente! ti lamenti pretendendo domestiche gratis per tutti imposte per legge! io non frigno affatto, semplicemente ti ho spiegato che non è umiliante lavare i piatti ma è umiliante lavare i piatti per qualcuno che non li lava e sfrutta il lavoro altrui.

 
Ritratto di vnd
 #

Re: lavare i piatti

Ariaora ha scritto: "E chi frigna???"

Tu frigni.

Questo sito è tutta una lagna. Una patetica lagna femminista.

E a noi ci fanno questo... E a noi ci fanno quello... vogliamo, abbiamo diritto... devono, facciano... paghino... mantengano...

Non sapete fare altro che lagnarvi e pretendere.

Le donne cresceranno quando impareranno a pensare a che cosa possono fare loro per la società invece che star sempre a pensare a quello che gli altri dovrebbero fare per loro.

 
Ritratto di Paolo1984
 #

Re: lavare i piatti

quindi hai deciso di convivere perchè volevi qualcuno che sparecchiasse e mettesse i piatti in lavastoviglie gratis?

 
Ritratto di vnd
 #

Re: lavare i piatti

Ah... ma sei tu!

Ben trovato!

Ti ho risposto pensando che tu fossi ariaora.

Adesso siete proprio al completo!

 
Ritratto di vnd
 #

Re: lavare i piatti

No. Ma non avrei mai voluto convivere con una persona inutile che non fosse stata nemmeno capace di metter due piatti in lavastoviglie.

Il problema non si sarebbe nemmeno posto.

Di rompi palle ce n'è già abbastanza fuori di casa.

 

 
Ritratto di Ariaora
 #

Re: lavare i piatti

VND ha scritto:

No. Ma non avrei mai voluto convivere con una persona inutile che non fosse stata nemmeno capace di metter due piatti in lavastoviglie.

Anche io!!!! per la prima volta siamo d'accordo! :-D

Però io accetto di condividere il compito e non pretendo di imporlo ad una sola persona della coppia. Questo vale per lavare i piatti (a mano), pulire il water, lavare e stirare i panni!

 
Ritratto di vnd
 #

Re: lavare i piatti

Naturalmente non siamo d'accordo nemmeno in questo...

Nella vita di coppia si creano delle abitudini che portano a lasciare che alcuni lavori vengano svolti esclusivamente dagli uomini.

"Caro, cambi tu le pile al telecomando?", "Il forno non funziona più!", "la luce del bagno non funziona", "quest'anno dovremmo proprio ritinteggiare le pareti"... Poi, chi vive in campagna, ha il giardino, l'orto, c'è da tagliare l'erba, da pilire la piscina.

Poi... si sa come sono molte di voi donne, avete il ciclo, avete mal di testa, vi si spezzano le unghie...

Così, in base alle velleità e alla disponibilità degli individui, si creano delle specializzazioni, delle competenze, dei ruoli.

Si dice che non esistano più i lavori da donna ma si scopre che esistono ancora quelli da uomo.

L'uomo stupidotto e poco accorto finisce col fare gli uni e gli altri.

Ora... non so quanto una donna etero possa desiderare di stare con un uomo stupidotto. Di certo, non può saperlo nemmeno una femminista lesbica.

Dirò anche un'altra cosa. A me, fare i lavori da uomo piace, mentre alla mia compagna no.

Di contro, non mi interessa fare i lavori da donna. Inutile menare il can per l'aia, sappiamo che cosa sono e a casa mia sono stati reinventati.

Io faccio i lavori da uomo, lei fa i suoi.

E' perfetto.

Non che io non sappia pulire e stirare.

L'ho fatto anche per un po' di tempo.

Ma poi ho preferito pagare una signora.

Ma lavare la biancheria e i piatti, ai tempi della lavastoviglie e della lavatrice...

Bisogna proprio essere delle vere fannullone per arrivare a lamentarsene.

Quindi, per favore, non inventatevi altre scemenze come gli incendi nelle fabbriche e  le violenze maschili contro le donne... Ormai noi uomini abbiamo imparato a fare i lavori domestici e non potete più raccontarcela... Basta con le cazzate! A fare i lavori da donna, non ci vuole nulla.

Chi dice che si stanca, significa che non è capace o è un nullafacente.

Per cui, rimboccatevi le maniche,  fateli e non rompete le palle.

Già vi si chiede soltanto quello...

Un'ultima cosa. Io non voglio gente incompetente attorno quando faccio qualche lavoro. Non voglio gente che mi parla e che mi parla di quanto è zoccola la sua migliore amica. Voglio semplicemente stare da solo e ragionare. La stessa cosa accade quando faccio i lavori da donna. Cucinare, ad esempio.

Chiunque sappia di cosa sto parlando, sa benissimo che per fare certe cose, da soli si è in pochi, ma in due si è davvero in troppi.

E poi... parliamoci chiaro... vivere con una donna comporta delle serie  limitazioni alla propria libertà. Almeno rendetevi utili!

Altrimenti... appunte... restate a casina... dalla vostra mammina...

Poi si parla dei mammoni...

So di donne così imbecilli che se la sono portata persino in sala parto... per non parlare di quante famiglie hanno sfasciato i buoni consigli di mammina.

 
Ritratto di Ariaora
 #

Re: lavare i piatti

VND ha scritto:

"Caro, cambi tu le pile al telecomando?", "Il forno non funziona più!", "la luce del bagno non funziona", "quest'anno dovremmo proprio ritinteggiare le pareti"... Poi, chi vive in campagna, ha il giardino, l'orto, c'è da tagliare l'erba, da pilire la piscina.

VND, Se la tua compagna ti parla così e non ti piace prova a spiegarglielo, magari trovate accordi diversi per la gestione domestica. Se invece ti piace così, siete bene abbinati e allora non si capisce di cosa ti lamenti!!!

 

 
Ritratto di vnd
 #

Re: lavare i piatti

Infatti non mi lamento, tento soltanto di farti capire quanto sono grandi le assurdità che scrivi.

 
Ritratto di Paolo1984
 #

Re: lavare i piatti

cucinare è un lavoro da donna? e tutti i cuochi, gli chef maschi che ci sono?

Comunque se tu e la tua compagna avete trovato un equlibrio per cui tu cambi le lampadine e lei stira buon per voi, basta non pretendere che la propria vita di coppia sia l'unico modello valido e debba andar bene a tutti

ben trovato anche a te

 
Ritratto di vnd
 #

Re: lavare i piatti

Ma è quello che dico anche io!

Mi domando perché, però, bisogna per forza tentare di far passare come una cosa normale che gli uomini debbano  fare il loro e quell'altro.

Perché è questo che dite qui, forse senza rendervene conto.

Non si tratta, forse, del tentativo di imporre un comportamento?

Sì. Cucino, occasionalmente, perché mi piace. E' l'unico, tra i lavori femminili, che mi consente di dare sfogo alla mia creatività.

Ma le femministe considerano umiliante anche cucinare...

Il perché è presto detto, sono delle inutili fannullone.

 
Ritratto di Ariaora
 #

Re: lavare i piatti

@VND

Puoi indicare dove è scritto e da chi è scritto ciò che dichiari?

Altrimenti capisci che così hai tutte le sembianze di un troll?

Link, citazioni delle fonti, prego...

 
Ritratto di Cristina
 #

Pessimo servizio tv..

Anche io ero rimasta scandalizzata da quel servizio.. ricordo perfettamente che al momento facevo i piatti.
I maschi incitati ad essere dei perenni Peter Pan alla fine, senza la minima preoccupazione che un figlio si ritrovi orfano appena nato, senza la minima preoccupazione del triste messaggio che viene lanciato "uomini cercate sempre donne più giovani e procreate". Ma che ci si poteva aspettare dalle tv di un settantaquattrenne che va presumibilmente con minorenni. Peraltro ho il vago presentimento che tutte le ricerche scientifiche siano pilotate: le donne vanno in menopausa mediamente a 50 anni.. 50!! Mia nonna è andata in menopausa a 60 anni! Eppure si fanno servizi terroristici, in cui si afferma che le donne diventino quasi infertili a partire dai trent'anni. Caso strano vuole che gli uomini possano procreare fino a 100 anni!!! Ma un uomo di 80 anni è forse paragonabile ad uno di 30? Possibile che non ci siano studi sulle malattie genetiche che un uomo di tarda età può favorire? E soprattutto, come possono esistere statistiche attendibili quando gli uomini per primi rifiutano di sottoporsi a qualsiasi analisi di sterilità/infertilità, ed è sempre la donna sotto processo qualora una coppia non riesca ad aver bambini? Basta!! Le donne vengono incitate a fare figli a 20 anni, e gli uomini a farli a 80!! Ma quindi la coppia ideale è quella nipotina-nonnetto? Ma dove stiamo andando a parare????

 
 

 

 

 

Invia nuovo commento

Your first name. N.B. Se sei una persona lascia il codice intatto.

Opzionale - se vuoi ricevere le notifiche delle risposte inserisci un indirizzo email valido e seleziona le opzioni di ricezione che trovi sotto il commento. N.B. l'indirizzo email è sempre privato e non verrà mostrato pubblicamente.

CAPTCHA
Questa domanda serve per verificare che non sei uno spam-bot. Non c'è distinzione tra maiuscole e minuscole.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.

Segnala questa pagina

Vota questa pagina

0
 
 

Ultimi commenti

Infatti non mi lamento, tento soltanto di farti capire quanto sono grandi le assurdità che scrivi.

vnd (ospite)
>> leggi
VND ha scritto: "Caro, cambi tu le pile al telecomando?", "Il forno non funziona più!", "la luce del bagno non...

ariaora
>> leggi
@VND Puoi indicare dove è scritto e da chi è scritto ciò che dichiari? Altrimenti capisci che così hai tutte le...

ariaora
>> leggi
Ma è quello che dico anche io! Mi domando perché, però, bisogna per forza tentare di far passare come una cosa normale che gli...

vnd (ospite)
>> leggi

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-5634326145375843"
data-ad-slot="3055815640">