Home

propaganda

SOS mariti. Speciale TG1. Rai patriarcale?

SOS mariti e mogli divorzio

Il presentatore del TG1, al termine del telegiornale delle 13,  ha segnalato lo speciale TG1, inchiesta dal titolo "SOS mariti", che andrà in onda, in televisione su Rai1, questa sera, 28/03/2010, alle ore 23.40. 

Queste le parole con cui l'annunciatore del TG1 ha presentato lo speciale:

Sempre più mariti e padri finiscono sul lastrico dopo un divorzio. Chi sono le nuove vittime della famiglia che esplode? ne parliamo questa sera nello speciale TG1 l'inchiesta "Sos mariti" in onda alle 23,40

Grande curiosità per questa inchiesta dedicata agli uomini separati. Sarà interessante analizzare il trattamento riservato alle altre figure coinvolte nel divorzio (donne e bambini).

 

29/03/2010 - Commento post visione

Inchiesta con impostazione essenzialmente patriarcale, soprattutto nella prima parte, corredata di voce fuori campo che rimembra, con un veletto di nostalgia, i tempi in cui gli uomini tenevano in pugno la famiglia. Sono stati intervistati soltanto uomini separati senza indagare sulla condizione emotiva ed economica delle rispettive ex mogli e dei figli. Non è stata intervistata nessuna moglie separata e questo dà un taglio di parte maschilista all'inchiesta. Sono state messe in onda le riprese di una telecamera nascosta nell'anticamera di un tribunale. Se non ricordo male, nessuno dei casi mostrati riguardava negativamente i mariti. Si potrebbero intervistare numerose donne con situazione di povertà identica, con ex mariti che, ad esempio, rifiutano di pagare un adeguato mantenimento per i figli e che studiano sotterfugi per non pagare. E' stato mostrato, ad esempio della drammatica condizione dei mariti, il caso di una coppia, ponendo in evidenza che la donna, non avendo mai lavorato, non vuole lavorare in seguito al divorzio, ma non ci dicono quanti anni ha la donna, non sappiamo il motivo della separazione (c'è una colpa accertata?) e non sappiamo la condizione economica della coppia. 

Nell'ultima parte hanno dato, timidamente, un piccolo spazio ad un'interlocutrice che ha parlato della condizione femminile, dell'impoverimento, difficoltà e precarietà che molte donne separate devono affrontare. Hanno parlato vagamente anche del nuovo fenomeno dei divorzi-rottamazione, mariti 50/60enni che divorziano per accoppiarsi con donne molto più giovani.  Molto interessante la considerazione con cui l'interlocutrice ha evidenziato che le donne separate non hanno neanche tempo di organizzarsi e attivarsi per far conoscere la loro condizione all'opinione pubblica.

In realtà ciò che fa più orrore dell'inchiesta è sentire che esistono lavori precari pagati 700 euro al mese.  In conclusione, cominciamo a pagare il lavoro in modo adeguato e non vedremo più mariti, mogli e ... singoli disperati.

1.47059
 
 


Commenti

scrivi commento
Ritratto di Psyche84
 #

Re: SOS mariti. Speciale TG1. Rai patriarcale?

Proprio non riesco a comprendere la violenza di certe persone. Perchè aggredire un blog o un forum giusto per il gusto di farlo? Molti commenti sono carichi di violenza verbale, di insinuazioni, di insulti, di repliche senza senso se non quello di innalzare lo scontro.

Trovo desolante che ci siano uomini che non siano dalla parte delle donne, lo trovo ancora più desolante se non tragico al pensiero che certi uomini possano essere padri di bambine. Mi chiedo cosa trasmetteranno loro, cosa diranno loro se e quando le loro figlie dovessero avere a che fare con uomini violenti, con uomini senza il benchè minimo senso del rispetto, senza senso di colpa, senza rimorsi.

Penso a mio padre che mai si sarebbe permesso di fare discorsi simili, che mai ho visto così carico di odio verso le donne. Penso a come mi ha sempre suggerito che dovessi diventare una donna che si faceva valere, che non si faceva intimorire. Penso all'enorme rispetto che ha mostrato nei confronti di mia madre, alla stima, alla fiducia. Quel rispetto, quella stima e quella fiducia che hanno sempre avuto l'uno dell'altra. Penso ad una coppia, quella dei miei genitori, in cui l'uomo non ha mai trovato disdicevole che fosse la donna ad avere il carattere più forte, più deciso e determinato.

Io vorrei che in giro ci fossero più uomini come mio padre, uomini dalla grande cultura, dalla calma straordinaria, e soprattutto dall'animo buono. Credo che il grande pregio di mio padre sia stato quello di non voler essere a tutti i costi il "capo famiglia", l'uomo, "quello che porta i pantaloni". Ma a quanto sembra i miei genitori sono una specie in via d'estinsione.

 

Siete sicuri che quando saranno le vostre figlie a divorziare ( se ne avete e cmq la cosa è diretta a chi ne ha), quando saranno loro a dover proteggere i vostri nipoti da certi tipi di uomini, in poche parole quando sarà chi voi dite di amare ( e probabilmente amate veramente) a dover affrontare certe situazioni, siete sicuri che potrete dire: - io ho fatto tutto quanto in mio potere per proteggerti - ?

 

E sinceramente oramai i padri separati hanno praticamente monopolizzato tutti i canali di comunicazione. Non faccio altro che sentire parlare di padri separati a tutte le ore, su tutte le riviste, i canali. E questo "monopolio" puzza di bruciato,  puzza di vittimismo, puzza di strumentalizzazione per fini diversi. Conosco tante donne e tanti uomini che non riescono ad arrivare alla fine del mese, conosco tante donne separate che hanno gli stessi problemi sui quali i padri separati pretendono di avere l'esclusiva.

 

Più passa il tempo e meno mi convince la storia secondo la quale gli uomini sarebbero dei santi povere vittime di donne tutte arpie, tutte arriviste, tutte calcolatrici, sempre pronte  a far del male a questi poveri uomini che nulla hanno fatto, nulla hanno detto ed ai quali nulla può essere rimproverato.

Veramente non è credibile che le cose stiano in questo modo, e non sono verosimili tutte queste trasmissioni. Anche perchè alla fine non vedo mai in giro la controparte, riesco a sentire solo una campana e ripeto questa cosa mi fa dubitare moltissimo sulla veridicità.

Più passa il tempo e più mi convinco che forse è il caso di non sposarsi e fare un figlio da sola, perchè non voglio correre il rischio di avere a che fare con certi uomini. E credo che gli uomini saranno felicissimi, dopo tutto sarà un bambino in meno da mantenere ed una donna in meno con cui avere a che fare.

Ora deliziatemi con battute, insinuazioni, insulti. Basta che non insultiate mio padre e mia madre.

 

 

 
Ritratto di Loris76
 #

Re: SOS mariti. Speciale TG1. Rai patriarcale?

Cara Psiche, leggo nel tuo post una sola grande verità: "...donne tutte arpie, tutte arriviste, tutte calcolatrici, sempre pronte  a far del male...".
Non drammaticamente tutte così, ma solo il 99%.
Tutte quelle con cui ho avuto a che fare io e tutti gli amici che conosco riflettono un'unica verità: - quanti uomini conosci che si sono rovinati la vita (economicamente e socialmente) per una donna? Molti! - Quante donne conosci che si sono rovinate per un uomo? Nessuna!
Questo ti fa capire come le donne siano proprio calcolatrici e abili manipolatrici come scrivi tu. È probabile che cercherai di rispondere a questa realtà dei fatti con 1000 motivazioni e giustificazioni diverse, ma dato che è una realtà sotto gli occhi di tutti le tue arrampicate sugli specchi non serviranno a nulla.

 
Ritratto di Ariaora
 #

Re: SOS mariti. Speciale TG1. Rai patriarcale?

Loris76,

mi spiace per le tue esperienze negative, ma non puoi fare della tua esperienza personale una fonte statistica generale.

 
Ritratto di Loris76
 #

Re: SOS mariti. Speciale TG1. Rai patriarcale?

Cara Ariaora,

ma hai letto prima di commentare? ...o hai risposto a caso senza attinenza a ciò che ho scritto?

Ho fatto proprio il miglior esempio statistico: quello confutabile da chiunque. Infatti a chiunque tu chieda se conosce uomini che si sono rovinati per una donna o viceversa, ti verrà risposto esattamente come ho scritto (quantomeno al 99% dei casi). Questo è ancora meglio della statistica: si chiama "mondo reale".

Mah! ...a volte mi sembra di interloquire con bambini dell'asilo.

 
Ritratto di Ariaora
 #

Re: SOS mariti. Speciale TG1. Rai patriarcale?

Loris76,

certo che ho letto il tuo commento. Ti ripeto che mi dispiace per le tue brutte esperienze e la conseguente statistica relativa alle esperienze-di-Loris76. Ti ripeto che le tue esperienze personali (anche in aggiunta al numero di tuoi amici) non sono significative se considerate in relazione al totale della popolazione. Al contrario puoi citarle come esperienze di vita vissuta individuale

 
Ritratto di Loris76
 #

Re: SOS mariti. Speciale TG1. Rai patriarcale?

AHAHAHA... MA CI FAI O CI SEI ???
Faccio un riassunto copia&incolla di quanto ho già scritto.
"A chiunque tu chieda se conosce uomini che si sono rovinati per una donna, il 99% di loro dirà di si (a prescindere che l'intervistato sia uomo o donna); a chiunque tu chieda se conosce donne che si sono rovinate per un uomo, il 99% ti dirà di no."
Questa non è la mia esperienza personale, bensì una verità che chiunque può verificare.
...se neanche così ci arrivi a capire, mi dispiace ma proprio non so come scrivertelo.

 
Ritratto di Ariaora
 #

Re: SOS mariti. Speciale TG1. Rai patriarcale?

Ci sono, ci sono.

Beh, se tu hai parlato personalmente con Chiunque, allora hai ragione, salutamelo!

 
Ritratto di Loris76
 #

Re: SOS mariti. Speciale TG1. Rai patriarcale?

Ma non serve...
È una cosa talmente risaputa, che se glielo chiedi te lo confermeranno anche i sassi :)

 
Ritratto di Ariaora
 #

Re: SOS mariti. Speciale TG1. Rai patriarcale?

Ho provato a chiederlo ai sassi ma niente sono piuttosto omertosi, totalmente muti. Mentre ero in strada e interrogavo i sassi è passato un tipo e mi ha detto: " non tutto quello che è risaputo è vero, non tutto quello che è vero è risaputo"

 
Ritratto di Loris76
 #

Re: SOS mariti. Speciale TG1. Rai patriarcale?

Certo! ...esiste anche l'1% (dicesi anche "eccezione che conferma la regola").
Ahahaha...

 
Ritratto di Loris76
 #

Signora, Lei esprime al

Signora, Lei esprime al meglio il motivo per cui la grande maggioranza degli uomini ritiene che le donne hanno una scarsa capacità di comprensione.
Il servizio giornalistico si intitola "SOS MARITI", quindi per quale motivo avrebbe dovuto considerare anche il punto di vista delle mogli?
Se avessero voluto trattare i problemi delle donne (emotivi, economici, sociali o di qualunque tipo) si sarebbe chiamato "SOS DONNE", ed infatti i programmi televisivi pullulano di inchieste di questo tipo, nelle quali il punto di vista degli uomini non viene preso in considerazione perchè non attinente (ma noi non ce ne lamentiamo).
Per aiutarla a comprendere, le farò un esempio banale: se un servizio parla della mozzarella pugliese, lei se li immagina i produttori campani protestare perchè in quel servizio non si è parlato di loro? Bisognerebbe essere degli idioti per sollevare una protesta del genere, anche perchè la maggior parte degli approfondimenti televisivi sono notoriamente sulla bufala campana. Allo stesso modo, la quasi totalità dei servizi giornalistici parla delle difficoltà delle donne, nonostante negli ultimi anni è palese l'equità (per uomini e donne) del disagio, soprattutto economico, causato dalla separazione.
Il caro Manzoni ne "I promessi sposi" lo aveva spiegato bene parlando di "donna Prassede": "...pia donna, sempre attenta ad assecondare i voleri del cielo... con l'unico difetto di confondere spesso il cielo con il proprio pensiero".
Questo chiarisce bene perchè è improbabile che io e Lei riusciremo a comunicare, quindi non si sprechi in risposte da arrampicatrice sui vetri. Saluti.

 
Ritratto di vnd
 #

Quoto fino all'ultima parola

Quoto fino all'ultima parola.
Inoltre ritengo che termini come "patriarcale" e "maschilista" siano usati a sproposito.

Quel servizio ha esposto il magna magna che beneficia le ex.mogli a danno degli uomini, problematiche note a tutti ma delle quali nessuno parla mai a causa di un distorto concetto di buonismo.
Della lagna delle donne che non vogliono lavorare ne parlano infinità di trasmissioni faziose e mendaci, a tutte le ore, fracassando le gonadi, anche femminili se si tratta di compagne o madri di separati.

L'andazzo è questo.
Donne che in virtù delle prestazioni sessuali elargite nel passato raccolgono le marchette spetanti per il loro meretricio dopo la separazioni grazie a prassi favorevoli, giudici compiacenti e clausule vessatorie del contratto matrimoniale.
Donne che rifiutano categoricamente di lavorare.
Nemmeno disposte a pulir le scale, e non che ci voglia una laurea per farlo...

Difendere i soprusi della società femminist e tentare di farli passare come atti dovuti, fa male soprattutto alle donne perché impedisce loro di crescere e acquisire rispettabilità.

Una sola parola: vergogna!

 
Ritratto di Paolo1984
 #

Ma veramente dei problemi dei

Ma veramente dei problemi dei padri separati si parla ormai in una infinità di trasmissioni televisive (La vita in diretta, Verdetto finale, Matrix), Gianni Biondillo ha scritto un romanzo su queste cose ("Nel nome del padre"), i comuni danno pure gli appartamenti.

 
Ritratto di Loris76
 #

Appello a "vnd": non perdere

Appello a "vnd": non perdere tempo con questo imbecille di Paolo84 (sempre che sia un nick vero e dietro non si celi invece la solita Paolotta).
Ti ha trascinato in una discussione assurda.
Tutti i migliori professori, scienziati e illuminati della storia insegnano che le cose vanno analizzate nella loro semplicità per essere comprese.
Hei Paolo, rispondi a questo, se sei capace!
-------
Quanti uomini conosci (direttamente o per sentito dire) che si sono rovinati economicamente e/o socialmente per una donna (o delle donne)? TANTI.
Ora fatti lo stesso quesito al contrario: quante donne? NESSUNA.
E adesso cerca di aprire gli occhi e dimmi: socialmente parlando, chi è che sfrutta e chi è che viene sfruttato?
--------
Paolo, spero che la vita ti insegni, a suon di lacrime, cos'è l'obiettività. E allora ti pentirai.... (di tutte le cazzate che hai detto, e per tutti gli errori che hai fatto).

 
Ritratto di DP DonnaPratica
 #

Loris76: imbecille?

Loris76

Appello a "vnd": non perdere tempo con questo imbecille di Paolo84

Benvenuto Loris76,

appena arrivato cominci già ad insultare la gente?

Usi la libertà per maltrattare le persone?

Noto poi che ti fai le domande e ti dai le risposte da solo.

Gentilmente, evita di offendere le persone, altrimenti rischi di sembrare un prepotente, violento e incivile.

 
Ritratto di vnd
 #

Beh.. Stai difendendo una

Beh..
Stai difendendo una persona che ha dimostrato in troppe occasioni di non sapere che cosa sia il rispetto per le persone.
Non ti ho mai visto riprendere questa persona con altrettanta energia.
Questo mette qualche dubbio sull'onesta del tuo approccio.

 
Ritratto di Loris76
 #

Per DP. Se non hai un

Per DP.
Se non hai un vocabolario a casa vedi di comprartelo. Zingarelli 1968 "imbecille: sciocco, debole di mente, fiacco".
Non è un'offesa, ma alla luce di quanto scrive Paolo è piuttosto una constatazione.
Vi state arrampicando sugli specchi e mi dispiace solo che VND perda il suo tempo cercando di argomentare con chi non vuol capire (spero per voi sia così, e non piuttosto, che non ci arrivate... a capire).
Un solo appunto, a Paolo che ha definito VND e quelli come lui "anti-femministi".
IO NE VADO FIERO SI DEFINIRMI ANTI-FEMMINISTA.
Se è vero che l'obiettivo delle società è l'uguaglianza, il femminismo va combattuto e osteggiato al pari del maschilismo.
Quindi COMBATTIAMO TUTTI INSIEME IL FEMMINISMO E LE FEMMINISTE, per un mondo più uguale per tutti.

 
Ritratto di DP DonnaPratica
 #

Avviso Loris76

LORIS76 , sei invitato a smettere di offendere altre persone e rispettare le regole di civile convivenza e rispetto umano. "IMBECILLE" vallo a dire altrove, non qui.

Superati certi limiti sopportabili, penso che sia giusto oscurare i tuoi commenti.

Questo è l'ultimo avviso.

Per eventuali lamentele c'è il forum "chiarimenti sulla moderazione" con scrittura sempre libera e senza registrazione.

 
Ritratto di Loris76
 #

Senti, DP, se la censura è un

Senti, DP, se la censura è un modo come un altro per chiudere le discussioni quando non hai più argomenti, beh, dimostri proprio la tua scorrettezza. Altroché uguaglianza per tutti. Se hai delle lacune in italiano non è colpa mia. Io non mi sentirei offeso se nell'ambito di una discussione di astronomia mi dessero dell'ignorante, poiché "ignoro" anche le regole più elementari dell'universo e della sua composizione. Allo stesso modo ritengo che Paolo, secondo quanto da lui scritto, faccia delle argomentazioni sciocche, degne di uno sciocco (o imbecille che dir si voglia). È una mia personale opinione ed è un'offesa quanto dire "zoppo" a un claudicante, o "cieco" a un non vedente. A me non piacciono quelli che come te si mascherano dietro a un finto perbenismo (però probabilmente lasci che i tuoi figli guardino la TV dove anche alle 15 si sentono di quelle volgarità!! Altroché il linguaggio che uso io!!).
Questo tuo atteggiamento mi ricorda un aneddoto. Una persona che sempre stimerò è stato un ragazzo in sedia a rotelle che, dopo essere stato chiamato "diversamente abile", ha apostrofato dicendo che preferiva essere chiamato disabile, perché altrimenti gli sarebbe sembrato tanto una presa per il fondoschiena (mannaggia, se mi scappava l'altra parola con la C mi avresti oscurato!).
Quindi viva la schiettezza e chi ha il coraggio di dire ciò che pensa!
Cos'è la libertà di pensiero senza la libertà di parola? Nulla!
Abbasso la censura e tutti colori che la usano come leva intimidatoria (es: "è l'ultimo avviso").
Ps: se dovessi scrivere che la terra è cubica, vi autorizzo a darmi dell'idiota (in quanto direi idiozie).

 
Ritratto di DP DonnaPratica
 #

Avere opinioni diverse da

Avere opinioni diverse da altre persone non autorizza in alcun modo a insultarle.

Sei avvisato, ulteriori insulti saranno oscurati.

IMBECILLE è un insulto.

Per eventuali lamentele c'è il forum "chiarimenti sulla moderazione" con scrittura sempre libera e senza registrazione.

 
Ritratto di Loris76
 #

Va bene! Prendo atto che la

Va bene! Prendo atto che la moderatrice ritiene che la parola imbecille rappresenti un insulto intollerabile, pena l'oscuramento (!!!).
A questo punto però mi sorge un dubbio: non è che Paolo fa parte della redazione? O siete la stessa persona?
Perché altrimenti proprio non mi spiego questo accorrere in difesa del suo onore (dipinto a livelli paragonabili di quello di una dama dell'Ottocento) quando lui non si è affatto lamentato del termine usato??
Chi sei, sua mamma, che lo difendi anche quando non lo chiede??? (e anche se così fosse, non mi pare che abbia dodici anni).

 
Ritratto di DP DonnaPratica
 #

LORIS76, prendo atto che,

LORIS76, prendo atto che, malgrado ti abbia indicato la sede per discutere riguardo la moderazione, continui a farlo qui, fuoriluogo.

IMBECILLE, è un'offesa, prova a parlare con qualche persona e dirgli IMBECILLE, poi verifica le reazioni della persona, vediamo se condivide la tua opinione e non si sente offesa.

Come ho già detto, non conosco Paolo84, le uniche opinioni che abbiamo scambiato sono quelle nei commenti (ed è anche capitato di esprimere idee in totale disaccordo).

LORIS76, capisco i tuoi dubbi ma non so come darti dimostrazione, come tu non puoi dimostrare di non essere VND ed entrambi non possiate dimostrare di essere più individui diversi. E' il bello della rete, con i pregi e i difetti. Il tempo aiuta a capire.

Mi dispiace che tu non riesca a comprendere cosa può spingere una persona a difenderne un'altra anche se non ha alcun legame con quella persona, anche se non ha pensieri identici, o addirittura ha opinioni diverse.

Questo spazio, per forza di cose, lo gestisco io e avrei sperato anche di non dover intervenire, ma ho notato un progressivo attacco sistemico da parte tua e VND, e quindi sono intervenuta anche se Paolo84 non lo ha chiesto. Dopo tutti gli appellativi che avete utilizzato per Paolo84 posso anche immaginare che, se avesse chiesto, giustamente, un intervento di moderazione, lo avreste accusato di non essere un uomo, ma una "femminuccia".

Se volete esprimere le vostre opinioni  e dimostrare la validità delle vostre teorie (teorie sul lavoro femminile, ruoli imposti e prestabiliti per madri e padri, incapacità delle donne, inferiorità delle donne, il femminismo, il maschilismo, la misoginia, la misandria) potete farlo senza insultare, denigrare, o fare "branco".

Altrimenti dimostrate da soli la debolezza delle vostre teorie che avete necessità di imporre con prepotenza.

 
Ritratto di DP DonnaPratica
 #

Suggerimenti, critiche e riflessioni sulla moderazione

Suggerimenti, critiche e riflessioni sulla moderazione continuano qui: "chiarimenti sulla moderazione" con scrittura sempre libera e senza registrazione. Ulteriori commenti OT saranno oscurati (1 nuovo commento, noncurante dell'avviso, è stato oscurato)

 
Ritratto di Loris76
 #

Nel commento oscurato non

Nel commento oscurato non c'era nulla di offensivo, e quindi è stato oscurato per motivi del tutto discriminatori. Se così non fosse DP è pregata di renderlo visibile dimostrando pubblicamente il contrario. Se ciò non avviene non ha più senso seguire questo blog perché l'attività di moderazione non è imparziale, e quindi non garantisce la democratica espressione delle proprie idee.

 
Ritratto di Loris76
 #

Commento non visibile

Contenuto offensivo, denigratorio, molesto

 
Ritratto di Paolo1984
 #

Infatti ne ho 26 di anni, non

Infatti ne ho 26 di anni, non sono figlio di DP e non faccio parte della redazione. Sono un commentatore come gli altri e gli insulti di un anti-femminista per me sono come medaglie quindi non mi offendono. DP è intervenuta di sua iniziativa e comunque la ringrazio.

 
Ritratto di vnd
 #

Orgoglio antifemminista

Concordo in toto.

Anche se non credo che il maschilismo sia mai esistito.
Non è mai esistito e, credo, mai esisterà mai un movimento maschile che abbia come unico obiettivo, quello di subordinare i diritti delle donne a quelli degli uomini.

Il femminismo, di contro, è quanto di più devastante abbia potuto generare la mente umana.

 
Ritratto di Serse
 #

Re: Orgoglio antifemminista

vnd, il maschilismo esiste eccome! Ma forse tu dai x scontato certi atteggiamenti maschilisti mascherati come "naturale comportamento maschile"...non serve creare un movimento maschile x subordinare i diritti delle donna a quello degli uomini, quello c'è già ed é stato messo in piedi attraverso le religioni e il patriarcato. Basta guardare la condizione della donna in giro nel mondo. Ma tu no, questo non lo vedi, e anche se lo vedi sei capace di affermare che comunque le donne magari "se la cercano o non sono tanto intelligenti da meritarsi pari dignità e diritti". Il femminismo nasce in risposta a questa mancanza di pari dignità e di sottomissione della donna nei secoli.

Se c'è qualcosa di devastante, questo é proprio il maschilismo che ti ostini a non vedere e i suoi atti distruttivi si possono vedere nelle guerre che devastano aree del pianeta, nella frenesia x la ricerca del potere economico, nella mancanza di rispetto della natura e dell'umanità, nel considerarsi (i maschilisti) superiori a tutto e tutti . Ti ricordo che "essere Uomo" é tutt'altra cosa d'essere "maschilista"

 
Ritratto di DP DonnaPratica
 #

la misoginia è documentata

Di maschilisti e maschiliste se ne vedono tanti e tante, non capisco cosa ti affanni a fare con tanto odio.

Fai un lavoro del tutto superfluo.

Purtroppo la storia ti smentisce, il maschilismo, o peggio, la misoginia è storia documentata

 
Ritratto di vnd
 #

Odio?

Vaneggi?
L'antifemminismo non ha nulla a che fare con il maschilismo o con la misoginia.

 
Ritratto di DP DonnaPratica
 #

VND, Sei un provocatore offensivo

Sei solo un provocatore offensivo, VND, non fai altro che insultare e offendere, sei un poveretto.

Ti lamenti poi che da qualche parte, non so dove, ti censurano?
La tua terminologia denigratoria "Vaneggi, imbecille, becera"ecc. usala con la tua compagna, se te lo permette! Chiaro?
Saluti

 
Ritratto di DP DonnaPratica
 #

Vnd, quello che dici è

Vnd, quello che dici è falso.

Sei scorretto e questo mi dispiace molto.

Tu stesso hai dichiarato di essere intervenuto con pregiudizio nei miei confronti (mi hai addirittura dato della fascista senza spiegare, pur avendo io stessa aperto un topic nel forum e avendo tolto l'obbligo di registrazione che ti infastidiva). Tu stesso hai dichiarato di aver trattato male Paolo84. Forse non sono intervenuta subito, ma pensavo che un uomo adulto e civile si sarebbe dato una regolata da solo. Invece le provocazioni sono andate avanti. Se vuoi possiamo perdere tempo a ricostruire l'evoluzione e la cronologia dei commenti e se vuoi puoi dimostrarmi che sono io a sbagliare, che qualcosa mi è sfuggito, ma credo che tu sappia benissimo, come ti ho già detto, che continuando a provocare otterrai una reazione.

Io ho manifestato interesse nel voler comprendere a fondo le tue teorie, senza pregiudizi, o interessi di parte. Se vuoi apriamo un topic nel forum in cui puoi spiegare in modo approfondito la tua teoria (puoi aprirlo tu stesso). Più di questo non so che dirti.

 
Ritratto di vnd
 #

La mia impressione, invece, è

La mia impressione, invece, è che tu abbia fatto domande volutamente stupide, stravolgendo le conclusioni dei miei interventi e tentando di puntualizzare aspetti privi di significato per tentare di confondere il lettore occasionale.

 
Ritratto di DP DonnaPratica
 #

le mie domande stupide secondo VND

Puoi segnalare le mie domande stupide?

C'è un topic specifico nel forum (la registrazione non è obbligatoria)

http://www.donnapratica.com/forum/segnalazioni-abusi/quali-sono-mie-doma...

 
Ritratto di vnd
 #

La domanda sull'impoverimento

La domanda sull'impoverimento controllato delle masse, attuato anche con la manipolazione delle donne per convincerle a lavorare, l'hai fatta almeno tre volte.

La prima volta, posso capire. Anche se si tratta di un concetto banale...
La seconda... comincia ad infastidire..
Alla terza, è chiaro che vuoi solo prendere per i fondelli e farmi perdere del tempo.

Se questo è l'andazzo per concetti semplici come questo, allora mi domando cosa c'è da aspettarsi se mai si dovesse parlare di cose più complesse...

Ho detto che non mi interessa scrivere sul forum.
Perché continui a chiederlo?
Che differenza c'è tra qui e il forum?

 
Ritratto di Paolo1984
 #

Infatti in Svezia e in

Infatti in Svezia e in Norvegia e in Francia sono tutti poverissimi a causa di tutte queste donne che lavorano! Ma per piacere

 
Ritratto di vnd
 #

Come al solito, la tua

Come al solito, la tua osservazione dimostra che non capisci.
Non si tratta di ridurre alla fame.
Il giochetto consiste nell'impoverire le masse in maniera controllata.
Senza scendere al di sotto di una certa soglia.

 
Ritratto di vnd
 #

Ti ringrazio per avermi messo

Ti ringrazio per avermi messo in guardia.

 
Ritratto di Paolo1984
 #

Sono Paolo e non

Sono Paolo e non Paolotta.
Quante donne conosci alle quali i datori di lavoro chiedono preoccupati se hanno intenzione di avere figli? TANTE
Quanti uomini conosci ai quali viene rivolta la stessa domanda? NESSUNO O POCHISSIMI
Fino a quando i mariti separati non capiranno che la battaglia per i diritti delle donne lavoratrici e delle lavoratrici madri è anche la loro battaglia, fino a quando non chiederanno congedi parentali obbligatori e retribuiti per poter stare con quei figli che dicono di amare tanto continueranno a sbagliare.

 
Ritratto di vnd
 #

Paolotta? Ci avrei

Paolotta?
Ci avrei giurato!
Il confronto fra la beffarda rovina economica degli uomini separati e un'ipotetica domanda che potrebbe essere fatta in sede di colloquio è a dir poco assurdo.
Un dato gravissimo e confortato da dati ufficiali messo a condronto con un'ipotesi non comprovabile.
Del resto,Paolotta non è nuova a mescolare pere e mele...
Dico che la Costituzione è socialista, e lei capisce che il socialista sono io; Scrivo che non mi farei mai far fare un progetto da un ingegnere che non è nemmeno capace di sostituire una ruota con la gomma bucata e lei capisce che io vorrei impedire alle donne di iscriversi al politecnico...
lol
Voi donne avete la tendenza a far questo tipo di confusione.

 
Ritratto di Loris76
 #

Caro VND, grazie a questo tuo

Caro VND, grazie a questo tuo intervento è finalmente molto chiaro, a chiunque legga, che DP sposta abilmente le discussioni dal tema principale ad argomentazioni non attinenti, non avendo argomenti per controbattere.
Sa la tua risposta si fosse fermata a "...mescolando pere e mele", la discussione si sarebbe chiusa lì perché quello che hai scritto è semplicemente incontestabile.
E infatti la risposta di DP è arrivata puntualmente fuori tema, spostando la discussione (ormai persa) su un argomento come gli ingegneri.
Vedi, queste persone fanno il gioco delle 3 carte: quando arrivano ad un punto in cui hanno platealmente torto, si attaccano subito a qualsiasi tua affermazione supplementare pur di spostare l'argomento del dibattito.
È un classico stratagemma di ispirazione femminile, riscontrabile in 9 donne su 10 (o forse 99 su 100?!).
Antidoto: argomentare in modo preciso e coinciso, rimanendo strettamente in tema, evitando di dare qualsiasi appiglio su cui spostare il dibattito.
Mi sono riletto tutti i post ed è chiaro come il sole: una strategia perpetrata ad arte!

 
Ritratto di DP DonnaPratica
 #

Vnd, continuando di questo

Vnd, continuando di questo passo rischi di sembrare un misogino, intollerante e prepotente.

E sei sicuro che gli ingegneri maschi sappiano cambiare una gomma bucata? io non ci scommetterei neanche 1 euro

 
Ritratto di vnd
 #

Alla tua età avresti ormai

Alla tua età avresti ormai dovuto imparare a leggere.
La differenza non è tra ingeneri maschi o femmine ma tra gli ingegneri che sanno cambiare una ruota e ingegneri che non sono in grado di farlo.

Il fatto che tu stessa abbia inteso che quelli incapaci debbano per forza essere donne, la dice lunga sulle tue convinzioni a riguardo.

 
Ritratto di Paolo1984
 #

vnd, non prendiamoci in giro:

vnd, non prendiamoci in giro: io ti ho detto spero che quando lodi medici e ingegneri tu comprenda anche le donne che svolgono tali professioni, tu hai risposto che diffidi delle donne medico e ingegnere e hai tirato in ballo la cavolata della gomma da cambiare. La discriminazione sessuale e maschilista l'hai fatta TU, non girare la frittata

 
Ritratto di vnd
 #

E poi, dovresti sapere (o

E poi, dovresti sapere (o meglio, se fossi un uomo lo sapresti) che non si cambiano le gomme.
Quelle le cambia il gommista.
Si cambiano le ruote, con gomma e cerchione...

Ma che te lo dico a fare?

 
Ritratto di Paolo1984
 #

Ruota o gomma, il primo a

Ruota o gomma, il primo a discriminare un medico e un ingegnere in base al suo sesso sei stato tu.

 
Ritratto di DP DonnaPratica
 #

logica

VND: non mi farei mai far fare un progetto da un ingegnere che non è nemmeno capace di sostituire una ruota con la gomma bucata

DP: sei sicuro che gli ingegneri maschi sappiano cambiare una gomma bucata?

VND: Ma considerato che una donna difficilmente sarà in grado di insegnare al figlio a riparare la bicicletta, o la lavatrice o a costruire un tavolo, è giusto che in situazioni normali, i padri facciano i padri e le madri le madri.

VND: le farei vedere come si fa, ma non la incoraggerei in questa attività, perché a otto anni, età giusta per cominciare a dare sfogo a questo tipo di interessi, la forza delle mani di una bambina è di gran lunga inferiore a quella di un maschietto. Sarebbe costretta a chiamarmi per stringere ogni bullone o vite e questo potrebbe essere davvero mortificante per lei.
Non potrebbe cioè acquisire sicurezza in se stessa e senso di indipendenza. se vogliamo aiutare le bambine a crescere, è meglio orientarle verso attività più adeguate alle loro inclinazioni.

Conosci la logica? ciao, scusa ma non ho altro tempo da perdere, non ti offendere se non ti rispondo più

 
Ritratto di vnd
 #

Infatti non c'è nulla di

Infatti non c'è nulla di illogico in ciò che hai copincollato.
Si tratta di due gruppi di affermazioni distinte.
Assolutamente slegate tra loro e palesemente non in contraddizione.
Se le trovi illogiche... Beh... tu e paoletta (che, misteriosamente, salta fuori soltanto quando ci sei anche tu....)forse è perché non ti (vi) è dato di cogliere.

Al tuo (vostro) posto non insisterei...

 
Ritratto di Paolo1984
 #

Mi chiamo Paolo e salto fuori

Mi chiamo Paolo e salto fuori ogni volta che una mail mi segnala una risposta, tua, di DP o di chiunque altro a dei miei commenti.

 
Ritratto di vnd
 #

Ma quale onooore!!!! Senti un

Ma quale onooore!!!!

Senti un po' paoletta...
Ma non ti sei fatta una bella frignata che avevi concluso con la solenne promessa che non ti avrei più trovata in mezzo ai piedi?

Tu sei quella triste...

Sciò.... sciò...

 
 

 

 

 

Invia nuovo commento

Your first name. N.B. Se sei una persona lascia il codice intatto.

Opzionale - se vuoi ricevere le notifiche delle risposte inserisci un indirizzo email valido e seleziona le opzioni di ricezione che trovi sotto il commento. N.B. l'indirizzo email è sempre privato e non verrà mostrato pubblicamente.

CAPTCHA
Questa domanda serve per verificare che non sei uno spam-bot. Non c'è distinzione tra maiuscole e minuscole.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.

Segnala questa pagina

Vota questa pagina

1.47059
 
 

Ultimi commenti

Inserisco qui il mio commento non per rispondere a ilmarmocchio ma piuttosto perché possa essere --- BEN VISIBILE --- L'evidente disparità di...

Loris76 (ospite)
>> leggi
di vnd (ospite) il Mer, 27/07/2011 - 13:38 Molte delle suffragette dovevano il loro rancore alle loro inclinazioni sessuali o alle loro...

ariaora
>> leggi
Molte delle suffragette dovevano il loro rancore alle loro inclinazioni sessuali o alle loro sfortunate e deludenti relazioni sentimentali. Possiamo...

vnd (ospite)
>> leggi
Aborto e divorzio li avremmo ottenuti comunque. Con o senza femminismo.  

vnd (ospite)
>> leggi

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-5634326145375843"
data-ad-slot="3055815640">