Home

Salute - vaccinazioni

Vaccino influenza suina A H1N1 contiene mercurio?

mercurio e diritto alla salute

Attenzione, sembra che i vaccini per l'influenza suina  A-H1N1 contengano mercurio. Il mercurio è una sostanza tossica e dannosa per gli esseri umani.

Sembra impossibile che il mercurio sia ancora oggi iniettato nel corpo di esseri umani, malgrado le indicazioni di eliminazione della Fda, eppure dalle informazioni raccolte sembra proprio che sia così. Pare che il mercurio (thiomersal) sia contenuto nei vaccini in flacone multidose (leggere i bugiardini), ma c'è un'altra sostanza contenuta in alcuni vaccini influenzali e dei cui effetti collaterali si parla poco: lo squalene.

Attenzione: leggere i foglietti illustrativi, le sostanze possono essere denominate con nomi tecnici diversi

Questo quanto estratto dal sito di Rai Report: Era il primo ottobre quando abbiamo denunciato l'esistenza del mercurio nei vaccini.[...] Il mercurio nei vaccini e' usato come conservante con diversi sinonimi: thiomersal, mercuriotiolato, etilmercurio tiosalicilato, sodio mertiolato. E' contenuto nei vaccini contro il tetano, difterite, pertosse, antiepatite A, antiepatite B e antiinfluenzale. Negli Stati Uniti l'ente di controllo sui farmaci, la Fda, ha chiesto che venga eliminato dai vaccini fin dal '99. Il primo ottobre abbiamo chiesto al Ministero della Sanita' se si stava facendo qualcosa per risolvere la questione del mercurio nei vaccini, ma su questo punto non ci era arrivata risposta.

Effetti dell'Avvelenamento da Mercurio

Elenco tratto dal sito Emergenzautismo.org

 

Disturbi psichiatrici
Deficit a livello sociale, timidezza, chiusura
Depressione, sbalzi di umore, inespressività del volto
Ansia
Tendenze schizoidi, tratti OCD (ossessivo-compulsivi)
Scarso contatto oculare, riluttanza a entrare in contatto con gli altri
Paure irrazionali
Irritabilità, aggressività, crisi d'ira
Non riconoscere i volti
Deficit di parola, linguaggio e udito
Assenza o perdita di linguaggio
Disartria, problemi di articolazione
Deficit di comprensione del linguaggio
Problemi a pronunciare o ricordare le parole
Sensibilità ai rumori
Diminuzione dell'udito, sordità
Esecuzione mediocre nei test IQ sul linguaggio
Anormalità sensoriali
Sensazioni anormali nella bocca e nelle estremità
Sensibilità ai rumori
Sensazioni anormali nel tatto, avversione al contatto
Anormalità vestibolari

 

Disturbi motori
Movimenti spasmodici involontari (agitare le mani, scatti mioclonali, movimenti coreiformi, girare su sè stesso, ruotare gli oggetti)
Cattiva coordinazione oculo-manuale, aprassia, tremori
Cattiva andatura, atassia (da incoordinazione e goffagine a difficoltà a camminare, sedere o stare in piedi, perdita del controllo motorio)
Difficoltà a masticare o ingoiare
Posture strane, andatura in punta di piedi

 

Deficit cognitivi
Intelligenza borderline, ritardo mentale (a volte reversibile)
Scarsa attenzione e concentrazione, inibizione della risposta
Risultati irregolari ai subtest IQ
IQ verbale più alto della performance IQ
Scarsa menoria a breve termine, verbale e uditiva
Scarsa abilità visiva e moto-percettiva e tempo di reazione
Problemi nell'esecuzione di comandi semplici
Difficoltà di comprensione verbale
Difficoltà nel capire idee astratta e simbolismi
Degenerazione dell'efficacia mentale
Comportamenti inusuali
Annusamento stereotipato
Tratti di deficit attentivi-iperattività
Agitazione, pianto immotivato, smorfie, fissità

Difficoltà nel sonno
Distrurbi dell'alimentazione

Comportamenti autolesionistici, es: picchiare la testa

 

Deficit visivi
Scarso contatto oculare, disturbo del fuoco visivo
Deficit visivi, cecità, miopia, vista scarsa
Sensibilità alla luce, fotofobia
Visione confusa e nebbiosa
Campo visivo ristretto

Disturbi fisici
Aumento di paralisi cerebrale, iper o ipo tonia, riflessi anormali, diminuzione della forza muscolare (specie della parte superiore del corpo), incontinenza, problemi di masticazione, deglutizione, salivazione
Rash, dermatite, pelle secca, prurito, bruciore
Disturbi autonomi
Eccessiva sudorazione, cattiva circolazione, battito cardiaco elevato

Problemi gastrointestinali
Gastroenterite, diarrea, dolori addominali, stitichezza, colite
Anoressia, diminuzione di peso, nausea, scarso appetito
Lesioni nell'ileo e nel colon, aumento della permeabilità intestinale
Inibizione enzima DPP IV che digerisce la caseomorfina

Anormalità biochimiche
Crea legami ai gruppi sulfidrilici, blocca i trasportatori del solfato nell'intestino e nei reni
Ha speciale affinità per purine e pirimidine
Riduce la disponibilità di glutatione, necessario nei neuroni, nelle cellule e nel fegato per la detossificazione dei metalli pesanti
Causa significativa diminuzione nel glutatione perossidasi e reduttasi
Distrugge l'attività mitocondriale, specialmente nel cervello

Disfunzioni immunitarie
Sensibilità dovuta a reazioni allergiche o autimmuni; gli individui sensibili hanno più probabilità di avere allergie, asma, sintomi autoimmuni, specialmente di tipo reumatoide
Può produrre risposta immune nel sistema nervoso centrale
Causa anticorpi cerebrali
Causa overproduzione di Th2, uccide/inibisce i linfociti, le cellule T e i monociti, diminuisce l'attività delle cellule natural killer, induce o sopprime IFNg & IL-2

Patologie del sistema nervoso centrale
Colpisce selettivamente aree del cervello incapaci di detossificare il mercurio, induce stress ossidativo
Danneggia le cellule Purkinje
Si accumula nell'amigdala e ippocampo
Causa anormale struttura dei neuroni, distrugge la migrazione neuronale e la divisione delle cellule, riduce NCAMs
Microcefalia progressiva
In alcuni casi disturbi al tronco cerebrale

Anormalità neurochimiche
Previene il rilascio della serotonina presinaptica e inibisce il trasporto della serotonina, causa distruzione del calcio
Altera il sistema dopaminico
Eleva i livelli di adrenalina e norepinefrina bloccando gli enzimi che le degradano
Eleva il glutammato
Causa deficit corticale di acetilcolina, aumenta la densità dei recettori muscarinici nell'ippocampo e cervelletto
Causa neuropatia da demielinizzazione

Caratterische della popolazione
Colpisce più i maschi delle femmine
A dosi basse, ha effetto solo su chi è geneticamente suscettibile
Aggiunto alle vaccinazioni nel 1930
Causa EEG anormali e attività epilettiforme
Causa crisi epilettiche e convulsioni
Causa attività epilettica sottile, a bassa ampiezza

0
 
 


Commenti

scrivi commento
Ritratto di anonimo
 #

richiesta informazioni

mio figlio di 6 anni ha un difetto interventricolare che fino ad oggi non gli ha causato mai problemi, devo farlo il vaccino per l'influenza A sono nel panico più totale ho paura per entrambe le scelte

 
 

 

 

 

Invia nuovo commento

Your first name. N.B. Se sei una persona lascia il codice intatto.

Opzionale - se vuoi ricevere le notifiche delle risposte inserisci un indirizzo email valido e seleziona le opzioni di ricezione che trovi sotto il commento. N.B. l'indirizzo email è sempre privato e non verrà mostrato pubblicamente.

CAPTCHA
Questa domanda serve per verificare che non sei uno spam-bot. Non c'è distinzione tra maiuscole e minuscole.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.

Segnala questa pagina

Vota questa pagina

0
 
 

Ultimi commenti

mio figlio di 6 anni ha un difetto interventricolare che fino ad oggi non gli ha causato mai problemi, devo farlo il vaccino per l'influenza A sono...

anonimo (ospite)
>> leggi

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-5634326145375843"
data-ad-slot="3055815640">