Home

Vessati in rivolta, made in Usa

Ann Minch

La banca le aumenta gli interessi passivi sulla carta di credito portandoli dal 12,99% al 30%. La signora Ann Minch, sempre in regola con i pagamenti protesta ma non ottiene nulla. Allora decide di ritirare i sui soldi dal conto e non pagare gli interessi. Il rischio è di finire nel libro nero dei cattivi debitori, ma la signora Ann non si arrende, pubblica un video su youtube in cui racconta quanto accaduto e il motivo della sua rivolta.

Quando la banca si accorge che il video sta facendo il giro del mondo contatta la signora Minch proponendole un tasso superiore al 16%, ma la signora non accetta e alla fine ottiene che il tasso di interesse sia riportato all'originario 12,99% inizialmente pattuito. La rivolta dei debitori, un atto di disobbedienza civile

Video di aggiornamento

0
 
 


Commenti

scrivi commento
 

 

 

 

Invia nuovo commento

Your first name. N.B. Se sei una persona lascia il codice intatto.

Opzionale - se vuoi ricevere le notifiche delle risposte inserisci un indirizzo email valido e seleziona le opzioni di ricezione che trovi sotto il commento. N.B. l'indirizzo email è sempre privato e non verrà mostrato pubblicamente.

CAPTCHA
Questa domanda serve per verificare che non sei uno spam-bot. Non c'è distinzione tra maiuscole e minuscole.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.

Segnala questa pagina

Vota questa pagina

0
 
 

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-5634326145375843"
data-ad-slot="3055815640">