Home

Manifestazione in Cina, morti e feriti, luglio 2009

Urumqi (Cina)

Morti e feriti durante una manifestazione di protesta ad Urumqi (Cina). Disoccupazione, crisi economica e discriminazione sembrano le cause del dissenso. I governanti accusano i manifestanti, i manifestanti accusano i governanti. Ecco le varie versioni dei fatti raccontate da agenzie di news e giornali e i video su youtube:

(Ansa) PECHINO, 6 LUG - E' di 140 morti e 816 feriti il bilancio delle violenze di ieri a Urumqi nel Xinjiang, secondo l'agenzia Nuova Cina. La Cina ha affermato che gli incidenti di ieri ad Urumqi tra migliaia di uighuri e la polizia sono frutto di un ''complotto gestito dall' estero'', cioe' dagli esuli uighuri. Gli incidenti sono stati innescati da una manifestazione di protesta per l' assassinio di due uighuri avvenuto il 26 giugno nel sud della Cina in scontri tra operai cinesi e uighuri.

(Corriere.it) LA VERSIONE DEL REGIME - Secondo quanto hanno dichiarato fonti ufficiali cinesi a Urumqi centinaia di persone hanno «attaccato dei passanti» e dato fuoco alle auto. I manifestanti hanno anche bloccato la circolazione ad alcuni incroci della città, prima dell’intervento della polizia. Secondo fonti non governative invece le proteste, alle quali hanno partecipato tra le 1.000 e le 3.000 persone, sono cominciate nel pomeriggio di domenica proprio a Urumqi, capitale della regione autonoma dello Xinjiang. La rivolta era iniziata in maniera pacifica, con una marcia di circa 300 giovani uighuri, che manifestavano per la morte di due membri dell'etnia in una fabbrica di giocattoli a Canton, nel sud della Cina, dopo che erano stati accusati di aver violentato una giovane. Ma sono intervenute le forze di sicurezza e a quel punto sono iniziate i violenti scontri.

(Asianews) - I dimostranti hanno detto che essi hanno voluto manifestare contro l’emarginazione che subiscono da parte della popolazione Han (cinese) che nello Xinjiang e in tutta la Cina ha in mano l’economia e l’amministrazione locale. 

Più precisamente, essi hanno manifestato per la morte di due Uiguri nel sud della Cina, dopo alcuni scontri fra operai delle due etnie.

Secondo l’agenzia Xinhua, gli scontri sono avvenuti a Shaoguan (Guangdong), e sono stati provocati da una falsa accusa di stupro verso operai dello Xinjiang. Occorre notare che la mancanza di manodopera nel sud della Cina, ha spinto Pechino a facilitare l’emigrazione di persone dell’etnia Han verso la costa. Ma questo crea oggi difficoltà e competizione per tenere i posti di lavoro, dato che molte aziende cinesi, colpite dalla crisi, licenziano i loro operai.

Le rivolte a causa del lavoro e della disoccupazione sono in crescita. Secondo il ministero della sicurezza ve ne sono almeno 87 mila in un anno. Se la crisi si approfondisce, c’è il rischio che la lotta di tipo sindacale si trasformi in una guerra interetnica.

[...]

Secondo Forum 18, agenzia protestante con base a Oslo, la persecuzione religiosa nello Xinjiang ha ragioni anzitutto economiche ed è finalizzata a stroncare l'identità della popolazione Uiguri per spogliarla delle ricchezze della zona, ricca di petrolio e gas naturale. Per questo Pechino da anni favorisce la migrazione nella regione di milioni di cinesi Han, che ormai sono almeno il 50% dei circa 20 milioni di residenti: essi hanno preso il controllo dei commerci e dei posti di potere, mentre gli Uiguri (42%) sono soprattutto contadini.

0
 
 


Commenti

scrivi commento
 

 

 

 

Invia nuovo commento

Your first name. N.B. Se sei una persona lascia il codice intatto.

Opzionale - se vuoi ricevere le notifiche delle risposte inserisci un indirizzo email valido e seleziona le opzioni di ricezione che trovi sotto il commento. N.B. l'indirizzo email è sempre privato e non verrà mostrato pubblicamente.

CAPTCHA
Questa domanda serve per verificare che non sei uno spam-bot. Non c'è distinzione tra maiuscole e minuscole.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.

Segnala questa pagina

Vota questa pagina

0
 
 

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-5634326145375843"
data-ad-slot="3055815640">