Home

Violenza sulle donne, statistiche

Donna schiaffeggiata

Sembra proprio che la frequenza della violenza sulle donne, non solo non accenni a diminuire, ma la sensazione è che sia addirittura in aumento: oggi, sempre più di ieri, dobbiamo temere di uscire sole, di camminare per la strada, non solo la sera, ma anche di giorno, se la strada non è affollata. Paura.
I Tg ci raccontano dettagli e sviluppi di episodi di cronaca che distruggono la vita di donne e che vengono spesso strumentalizzati dalle parti politiche per attaccarsi a vicenda, a seconda di chi sta amministrando “quella” città, in quel preciso momento.

Ma c’è molto di più. Secondo quanto riportato da un’indagine Istat relativa all’anno 2006:

<< Le donne subiscono più forme di violenza. Un terzo delle vittime subisce atti di violenza sia fisica che sessuale. La maggioranza delle vittime ha subito più episodi di violenza. La violenza ripetuta avviene più frequentemente da parte del partner che dal non partner (67,1% contro 52,9%). Tra tutte le violenze fisiche rilevate, è più frequente l’essere spinta, strattonata, afferrata, l’avere avuto storto un braccio o i capelli tirati (56,7%), l’essere minacciata di essere colpita (52,0%), schiaffeggiata, presa a calci, pugni o morsi (36,1%). Segue l’uso o la minaccia di usare pistola o coltelli (8,1%) o il tentativo di strangolamento o soffocamento e ustione (5,3%). Tra tutte le forme di violenze sessuali, le più diffuse sono le molestie fisiche, ovvero l’essere stata toccata sessualmente contro la propria volontà (79,5%), l’aver avuto rapporti sessuali non desiderati vissuti come violenza (19,0%), il tentato stupro (14,0%), lo stupro (9,6%) e i rapporti sessuali degradanti ed umilianti (6,1%).
I partner responsabili della maggioranza degli stupri. Il 21% delle vittime ha subito la violenza sia in famiglia che fuori, il 22,6% solo dal partner, il 56,4% solo da altri uomini non partner. I partner sono responsabili della quota più elevata di tutte le forme di violenza fisica rilevate. I partner sono responsabili in misura maggiore anche di alcuni tipi di violenza sessuale come lo stupro nonché i rapporti sessuali non desiderati, ma subiti per paura delle conseguenze. Il 69,7% degli stupri, infatti, è opera di partner, il 17,4% di un conoscente. Solo il 6,2% è stato opera di estranei. Il rischio di subire uno stupro piuttosto che un tentativo di stupro è tanto più elevato quanto più è stretta la relazione tra autore e vittima. Gli sconosciuti commettono soprattutto molestie fisiche sessuali, seguiti da conoscenti, colleghi ed amici. Gli sconosciuti commettono stupri solo nello 0,9% dei casi e tentati stupri nel 3,6% contro, rispettivamente l’11,4% e il 9,1% dei partner.>> [Pdf indagine Istat 2006 - violenza sulle donne]

Quante volte abbiamo sentito dalla tv, o letto sui giornali, informazioni approfondite sulla violenza domestica, che, come rileva l’Istat, è di gran lunga superiore a quella che avviene per strada?

E’ come se la cultura dominante ci insegnasse che il reato più odioso è quello dove la donna viene violentata da chi non la “possiede” legalmente. Là dove la violenza accade per mano di un partner, pare sia tutta un’altra faccenda, non meritevole di spazi e allarme sociale.

E chi ci parla della violenza psicologica, dei comportamenti persecutori?

Sempre secondo fonte Istat:

<< 7 milioni 134 mila donne hanno subito o subiscono violenza psicologica: le forme più diffuse sono l’isolamento o il tentativo di isolamento (46,7%), il controllo (40,7%), la violenza economica (30,7%) e la svalorizzazione (23,8%), seguono le intimidazioni nel 7,8% dei casi.
2 milioni 77 mila donne hanno subito comportamenti persecutori (stalking), che le hanno particolarmente spaventate, dai partner al momento della separazione o dopo che si erano lasciate, il 18,8% del totale. Tra le donne che hanno subito stalking, in particolare il 68,5% dei partner ha cercato insistentemente di parlare con la donna contro la sua volontà, il 61,8% ha chiesto ripetutamente appuntamenti per incontrarla, il 57% l’ha aspettata fuori casa o a scuola o al lavoro, il 55,4% le ha inviato messaggi, telefonate, e-mail, lettere o regali indesiderati, il 40,8% l’ha seguita o spiata e l’11% ha adottato altre strategie. Quasi il 50% delle donne vittime di violenza fisica o sessuale da un partner precedente ha subito anche lo stalking, 937 mila donne. 1 milione 139 mila donne hanno subito, invece, solo lo stalking, ma non violenze fisiche o sessuali.>>

La nostra cultura dominante e l’informazione (anzi, la mancanza di informazione) fa in modo che solo il 18,2% delle donne che hanno subito violenza fisica o sessuale in famiglia considera la violenza subita un reato, e solo il 7,3% delle violenze in famiglia viene denunciato.

Perché i media ci bombardano con ogni dettaglio sui fatti di cronaca gravissimi di violenza sessuale, sulla ricerca e cattura dei colpevoli, sulla loro nazionalità, sulle reazioni della gente alla cattura, in caso di colpevoli non-italiani, ed è pressoché inesistente lo spazio riservato ad informare sulla violenza molto più diffusa che la donna subisce tra le mura domestiche?
Forse si presta meno a strumentalizzazioni, e si lascia passare il messaggio che quella violenza è “meno grave”, anzi, che nemmeno è reato se compiuto da qualcuno che già “ci possiede” per legge…
E soprattutto, perché non viene riservato altrettanto spazio per informare adeguadatamente e approfonditamente che ci sono strutture pronte ad ascoltare ed accogliere ogni donna che abbia subito qualunque forma di violenza?
Perché non viene riservato spazio dalle tv e dai tg per approfondire queste informazioni? magari in fasce orarie in cui una donna è a casa e si trova ad ascoltare, e si ferma e pensa che magari una speranza per uscire dal suo incubo c’è.
I centri antiviolenza esistono, ci lavorano operatori professionali, psicologi, medici, avvocati, volontari, ci sono persone pronte e preparate. Forniscono ascolto, sostegno, aiuto concreto, forniscono una via d'uscita. Perchè una via d'uscita c'è sempre.

Link utili sui centri antiviolenza e indagini statistiche sulla violenza alle donne:

0
 
 


Commenti

scrivi commento
Ritratto di vnd1
 #

Come si taroccano i rilevamenti governativi sullo stalking

Basta non censire i dati sullo stalking subiti dagli uomini.

http://www.youtube.com/watch?v=sDc5CqPlp4Q

 
Ritratto di vnd1
 #

Donne più violente degli uomini

Un'altra sporca menzogna femminista crolla....

http://giubizza.blogspot.com/2007/08/violenza-domestica.html

 
 

 

 

 

Invia nuovo commento

Your first name. N.B. Se sei una persona lascia il codice intatto.

Opzionale - se vuoi ricevere le notifiche delle risposte inserisci un indirizzo email valido e seleziona le opzioni di ricezione che trovi sotto il commento. N.B. l'indirizzo email è sempre privato e non verrà mostrato pubblicamente.

CAPTCHA
Questa domanda serve per verificare che non sei uno spam-bot. Non c'è distinzione tra maiuscole e minuscole.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.

Segnala questa pagina

Vota questa pagina

0
 
 

Ultimi commenti

Basta non censire i dati sullo stalking subiti dagli uomini. http://www.youtube.com/watch?v=sDc5CqPlp4Q

vnd1 (ospite)
>> leggi
Un'altra sporca menzogna femminista crolla.... http://giubizza.blogspot.com/2007/08/violenza-domestica.html

vnd1 (ospite)
>> leggi

Più votati - ultimi voti

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-5634326145375843"
data-ad-slot="3055815640">